contattaci: cigarblog1@gmail.com
il contenuto del blog è rivolto a fumatori maggiorenni e consapevoli, che vogliono condividere la cultura legata al mondo del sigaro, non si vuole in alcun modo promuovere l'uso di tabacco. Si ricorda che in ogni sua forma, IL FUMO NUOCE GRAVEMENTE ALLA SALUTE

21 giugno 2018

Scheda di degustazione per sigari di tradizione toscana

Presentata in anteprima al Festival di san Giustino, nasce la prima scheda di degustazione specifica per i sigari di tradizione toscana. Il lavoro, nato dalla collaborazione ormai di lungo corso con Maurizio Capuano (Compagnia del Tabacco), Daniele Vallesi (Gusto Tabacco) e Fabio Bernieri (Douglas Mortimer), punta a migliroare il sistema di valutazione dei sigari tipici del nostro paese, che sono per caratteristiche intrinseche estremamente diversi rispetto ai caraibici, per i quali esistono diverse schede di degustazione, che venivano usate anche per i sigari "nostrani", con diverse distorsioni nell'interpretazione dei concetti e dei risultati.
Abbiamo quindi pensato di rendere disponibile la scheda, già corredata di note esplicative sul suo utilizzo, per tutti coloro che vogliono approfondire la degustazione o cimentarsi in valutazioni più dettagliate dei prodotti. Ma anche e soprattutto per divulgare in maniera chiara l'insieme delle caratteristiche che salienti che caratterizzano il sigaro di tradizione toscana (sigaro di kentucky fire cured, di foggia tronco o bitronco-conica, con singola o doppia fascia, ripieno di tabacco battuto, o long filler, rollati a mano o a macchina).

in QUESTO LINK trovate la scheda, che sarà anche disponibile permanentemente sulla side bar del blog. 

Come tutti i post che abbiamo fatto in collaborazione con gli altri "divulgatori fumosi" citati sopra, l'uscita è concomitante in tutti i nostri canali di divulgazione, sotto trovate i contenuti di:

Gusto tabacco 
La Compagnia del Tabacco
Douglas Mortimer

20 giugno 2018

Cigars & co. Sigari e non solo, a Milano


Le tabaccherie specializzate in sigari, in Italia, sono in crescita, anche se si tratta ancora di realtà non molto diffuse. Tuttavia, sulle nostre pagine, vi abbiamo parlato di poche tabaccherie specializzate. Quello che a nostro avviso deve avere una rivendita che si rivolge agli aficionados, è, ovviamente una buona selezione di prodotti, di diverse provenienze e che si affaccia senza pregiudizi verso tutti gli operatori del mercato in italia, ma soprattutto ci deve essere passione e competenza da parte di chi la gestisce. E' il caso della tabaccheria di cui vi a parliamo oggi, ovver Cigars and Co. di Fabrizio Losciale.
Dopo anni di conoscenza solo virtuale, ho avuto modo di visitare la tabaccheria di Fabrizio circa un mese fa, in occasione di una successiva serata da lui organizzata con ITA e Manuel Inoa, Master Blender de La Aurora. Entrando nel negozio si ha la sensazione di essere sommersi dai sigari, ed è esattamente la sensazione migliore che un aficionado possa aspettarsi. Sugli scaffali è degnamente rappresentato tutto il caribe, con il meglio di quanto disponibile sul mercato italiano, ma anche la produzione italiana stessa, è presente nella quasi totalità dell'offerta.
Le chiacchiere pomeridiane con Fabrizio, ne rivelano la competenza, sia come appassionato, che come commerciante, che conosce le abitudini tanto del fumatore di lungo corso, quanto del

13 giugno 2018

Cigar Festival di San Giustino: un evento in crescita, e un'opportunità che più aziende dovrebbero cogliere

da sinistra Maurizio Capuano, Fabio Bernieri, Simone
Fazio (chi vi scrive) e Daniele Vallesi, durante la
presentazione della scheda di degustazione creata
in collaborazione.
Di ritorno dalle ferie, durante le quali come avrete notato  il blog ha pubblicato solamente articoli inerenti gli eventi, e il concorso letterario Apuano, torniamo a scrivere, riprendendo da dove avevamo lasciato prima del festiva di San Giustino per rispondere alla domanda: Com'è andato il C&T Festival 2018? beh senza dubbio bene, dal punto di vista della parecipazione rispetto al primo anno, l'affluenza è cresciuta toccando quasi 4 mila presenze in 2 giorni a detta degli organizzatori. Diversi problemi logistici ed organizzativi rilevati nella scorsa edizione sono stati risolti, sopratto a beneficio degli utenti del festival.
Qualche miglioramento del "dietro le quinte" è ancora possibile, e sarà cura nostra, e penso di tutti coloro che hanno partecipato con un ruolo attivo al festival, di dare una mano affinchè vi siano ulteriori miglioramenti nella prossima edizione.
Trenta eventi nel giro di due giorni, con un programma ricco e variegato, tra degustazione, cultura del tabacco e aziende del settore. Ed è proprio sulle

08 giugno 2018

Eventi di giugno: sigari italiani per tutto lo stivale !!

Oltre all’apuano day e al quarto extraordinary day, di cui trovate articoli ad hoc sul blog, vi segnaliamo altri 3 eventi degni di nota, tutti con sigari italiani, da non perdere se vi trovate nelle rispettive zone. Tutte le info nelle locandine allegate.

Si comincia il 19 giugno con italian excellence -Moro 2017, ad Avigliano, sotto l’ormai collaudata e magistrale regia di Nazzareno Colafrancesco, dell’omonima tabaccheria di Collegno (TO).

Si prosegue il 20 giugno a Saronno, con una degustazione abbinata di stortignaccolo e birre, alternata a letture sul mondo del sigaro, organizzata da Heliantos, e guidata, per la parte di degustazione, da chi vi scrive. 

And last but not least, lo jonio Cigar club (joniocigarclub@gmail.com) che proporrà una serata di degustazione di sigaro cospaia con la presenza del produttore Gabriele Zippilli. 



LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...